ENIT menu
Experience Reloaded: il potere della ripetizione

Experience Reloaded: il potere della ripetizione

EXPERIENCE / RETAIL

Il drammaturgo svedese August Strindberg, vissuto a cavallo fra Ottocento e Novecento, disse: “Tutta la vita è fatta solo di ripetizione”. Ma ci siamo mai chiesti perché? La verità è che ci piace ripetere: l’essere umano è abitudinario e cerca rassicurazione in ciò che conosce. La nostra mente, infatti, ha bisogno di calma e coerenza. Non solo, secondo uno studio dei ricercatori della University of Chicago, la ripetizione ha un effetto irresistibile per il nostro cervello.

Ripetere, non è mai stato così bello e così facile

Quante volte capita di voler riascoltare una canzone, rivedere una serie televisiva o rileggere un libro? Cercare esperienze già vissute, per riviverle, è semplicissimo. Con Netflix, Spotify e altri servizi di streaming o podcast viviamo in un mondo di intrattenimento virtualmente illimitato.

D’altra parte però, la frenesia e la velocità dei consumi tolgono tempo alla fase contemplativa. Siamo sottoposti a continui cambiamenti di immagini, di prospettive, siamo travolti da valanghe di notizie e informazioni. Spesso non abbiamo gli spazi e silenzi per riflettere e le nostre sensazioni restano superficiali, per mancanza di tempo. In questo, la ripetizione - spiegano gli scienziati - può essere d’aiuto.

Il comfort della ripetizione

Tutte le esperienze ripetute permettono, infatti, di raggiungere le stesse sensazioni emotive provate in precedenza, ma con intuizioni più profonde e accompagnate da un senso di piacere ancora più completo. Il motivo è semplice: per il nostro cervello è più facile elaborare quello che accade in quel momento. E questo permette di scoprire nuovi significati, guardare le cose da una nuova prospettiva e approfondire una riflessione di cui si diventa sempre più consapevoli.

Ma la forza della ripetizione è anche un’altra. Cercare di tornare a sensazioni belle, già provate, nasce da un senso di nostalgia, una specie di effetto terapeutico che fa scaturire in noi pensieri come: “Ci sono stati e ci potranno ancora essere momenti positivi e significativi nella mia vita”.

Alla ricerca della stessa emozione


La stessa dinamica si applica anche ai luoghi fisici. Chi non vorrebbe ritornare in un luogo già conosciuto dove ha vissuto dei momenti piacevoli? Quando entriamo in un negozio e ci sentiamo bene, indipendentemente da un acquisto, molto probabilmente avremmo voglia di tornarci per ritrovare lo stesso piacevole effetto di continuità e rassicurazione.


La stessa cosa accade in tutti gli spazi retail: negli hotel di una catena alberghiera, in un centro benessere, in una libreria o in un ristorante.

Pensiamo a Starbucks ad esempio: il cliente che entra in qualsiasi Starbucks del mondo sa cosa troverà, e prima ancora sa cosa vuole trovarci in termini di atmosfera, prodotti e servizi, e per questo continua a tornarci.

La ripetizione quindi può essere interpretata come la ricerca attiva di un nuovo significato, motivata dal desiderio di affermare o confermare un'impressione positiva lasciata da esperienze precedenti.

In altre parole, una esperienza piacevole può dare alle persone qualcosa che trascende il tempo e, se carica di significato, le indurrà a voler tornare ancora e ancora nello stesso luogo.

Read our other posts:

EXPERIENCE / RETAIL / TREND

La rivoluzione del retail: da luogo di vendita a mezzo di comunicazione

Un tempo gli store erano gli unici luoghi dove avvenivano le vendite e dove si poteva realmente misurare il valore com... altro

EXPERIENCE / MARKETING / RETAIL / TREND / UNCONVENTIONAL

La Teatralità nel Punto Vendita

Tutto è iniziato con Sleep no More, il premiato spettacolo newyorkese che si ispira alla storia drammatica e sa... altro

EXPERIENCE / MARKETING / RETAIL / TREND / UNCONVENTIONAL

Sonic Branding: l’avanzata dei brand alla velocità dei suoni

(tempo di lettura 2 minuti)

La risposta a un suono è immediata e primordiale: bastano soli 0,146 sec... altro

EXPERIENCE / RETAIL / TREND / UNCONVENTIONAL / VISUAL CULTURE

HiPanda a Tokyo: da Augmented Reality a Augmented Retail

tempo di lettura: ⏱ 2.5 min

Varcare la soglia di uno store per tuffarsi in un’altra dimensione. La ... altro